Balbuzie

 - sconfiggere per sempre la balbuzie: corsi per balbuzienti  
Oggi è: 11/12/2018 
PerlaParola
Diminuisci carattereDimensione carattere Aumenta carattere
  Lo strumento voce

"La parlata è legata alla respirazione perché la voce è direttamente influenzata dal modo di respirare"

La voce è uno strumento musicale che ciascun individuo possiede. Per ognuno è unica e originale; si può dire che sia il solo strumento musicale che vive e si modifica insieme a noi. Chi parla utilizza questo strumento che ha in corpo naturalmente. Diversamente, chi ha necessità di parlare bene, deve imparare a conoscerlo e a controllarlo. Quindi imparare a utilizzare lo strumento voce vorrà dire averne cura cioè mantenerlo con un indispensabile e costante esercizio.

E' chiaro che poi, come per tutte le altre attività umane, ci sono persone particolarmente predisposte alla dialettica e alla comunicazione pubblica, ma questo non vuol dire che non si possa imparare a parlare secondo le nostre necessità.

  L'importanza della Respirazione

"Parlare significa innanzitutto saper usare il fiato"

Quando dopo aver fatto una corsa tentiamo di parlare, la nostra parola risulta affannosa come il nostro respiro. Lo stesso accade quando siamo ansiosi o in alcuni momenti di rabbia. Per cui respiro e parola sono strettamente connessi. La respirazione è un atto automatico e istintivo. Fin dalla nascita sappiamo come inspirare, cioè immettere aria nei polmoni attraverso il naso e la bocca, per poi espirare, cioè emettere l'aria. Questo atto così semplice, può essere viziato da una cattiva abitudine ma tuttavia essere facilmente guidato e controllato con l'applicazione costante di alcune semplici tecniche.

La respirazione più naturale è quella che prevede l'utilizzo di tutto il polmone. Ce ne accorgiamo perchè a gonfiarsi non è il torace bensì l'addome. Molto spesso invece si utilizza solo una parte dei polmoni, quella alta, lasciando quindi inutilizzata la parte più bassa di essi.

Lo stress, di cui purtroppo sono vittime un pò tutti i balbuzienti, porta ad una respirazione scorretta; a questo bisogna aggiungere una cattiva abitudine ripetuta per anni, appunto quella di utilizzare prevalentemente la parte alta dei polmoni.

Per cominciare ad inspirare correttamente immettiamo nei polmoni una modesta quantità di aria, facendo attenzione a non gonfiare la cassa toracica e senza alzare le spalle.

"non prendete troppa aria e non fate rumore mentre inspirate. Un volume eccessivo d'aria rischia di intasare le vie respiratorie e dà quella sensazione di nodo alla gola che corrisponde di fatto ad un irrigidimento della laringe"

L'eloquio viene fuori da un alternarsi di frasi e pause, quindi: si parla emettendo fiato e si prende l'aria durante la pausa!

Si tratta quindi di educare il vostro corpo ad utilizzare meglio il diaframma.

"cercate di eliminare alcune cattive abitudini come:

Parlare velocemente, mangiarsi le parole, non fare le dovute pause. inibiscono l'uso del diaframma!"
 
 

 
 

 Accetto la Privacy

 

   Le Videotestimonianze


   La nostra Rassegna Stampa



Chi dubita delle proprie capacità non concluderà mai nulla, rimarrà fermo a guardare quelli che sono arrivati al traguardo perchè hanno creduto in se stessi

Joao Catarin Mezzomo
Home | Appello | Corsi | Trattamento | La Balbuzie | Il Metodo | Testimonianze | Associazione | Contatti  | Site Map  | Domande frequenti

© 2017-2020 del Dott. Vincenzo Galazzo - P.I.01911880894

Tutto il materiale contenuto nel sito è coperto da diritti d'autore - Disclaimer

Privacy Policy

  !    © 2008-2011 PerLaParola | Informativa sul CopyRight  X 



"Centro Balbuzie Specializzato PerLaParola: La voce"
http://www.perlaparola.com/voce.asp

Questa pagina è coperta da diritti d'autore, è dunque possibile prelevare il testo citando sempre la fonte.

Prima di prelevare qualunque contenuto ti preghiamo comunque di leggere la nostra informativa sul CopyRight.