Dott. Vincenzo Galazzo

Sono uno psicologo clinico (vedi qui) con specifica formazione in Disturbi del Linguaggio e mi occupo di balbuzie da oltre 17 anni. Ho maturato una lunghissima esperienza nei percorsi di rieducazione della balbuzie.

La mia storia è stata raccontata dalla scrittrice Margherita D’Amico in un articolo sul Corriere della Sera dal titolo “Enzo, il coraggio di parlare”:

A 2 anni, Enzo Galazzo di Siracusa è un bambino precoce nell’esprimersi. A tre, un giorno torna da scuola e sua madre si accorge che balbetta. Nessuno sa cosa sia successo, lui stesso è troppo piccolo per rendersene conto. Si accorge solo che le parole non escono con la stessa facilità di prima. È alle elementari quando incomincia a prendere brutti voti in lettura perché gli insegnanti credono che non sia capace. A casa cercano invano di parlarne. A 13 anni una compagna che non sa cosa sia la balbuzie gli chiede in piazza, davanti a tutti, ragione del suo modo di esprimersi. Enzo scrive benissimo, ma se i professori gli chiedono di leggere i temi ad alta voce preferisce dire di non averli svolti e prende due. Finalmente con mamma e papà abbassa le difese e inizia logopedia e training autogeno: 4 anni senza risultati…

Come si legge dall’articolo, la balbuzie è stata in primis una sfida personale, affrontata in mille modi prima di trovare la strada giusta.

Si è occupato per 17 anni di rieducazione della balbuzie, tenendo corsi in tutta Italia. Tra le città in cui ha tenuto corsi: Roma, Perugia, Torino, Cosenza, Palermo, Catania e molte altre città.

Sicuramente si, la balbuzie spesso descritta con la metafora dell’iceberg, dove oltre la ripetizione delle parole ci sono gli aspetti psicologici da non trascurare. Oltretutto, il valore aggiunto è che si tratta di uno psicologo che si occupa SOLO di balbuzie e che dunque ha una spiccata conoscenza dell’argomento.

LA FORZA DI AVER PERCORSO GLI STESSI PASSI

La balbuzie aveva modificato profondamente il mio essere, ma consciamente la mia mente e il mio corpo non erano più disposti a soffrire ancora così tanto per modificare quella nota dolente e indelebile che muoveva i suoi passi ormai a stento: la parola!

Il tempo del rimedio, a mio giudizio, era ormai scaduto! La fortuna volle darmi torto. Infatti all’età di circa 17 anni mi ritrovai a fare l’esperienza che, oggi posso dire, mi ha cambiato la vita. Una tecnica basata sui principi del canto che scioglieva le mie esitazioni come neve al sole, pur senza cantilena.

La via imboccata, questa volta, era quella giusta, anche se c’erano 2 però: 1) mi restituiva una parlata poco naturale e 2) funzionava ad ansia bassa. Stiamo parlando di 20 anni fa ed era già tanto quello che avevo trovato, anche perché mi diedero la possibilità di diventare istruttore nei corsi. Iniziai da subito a tenere corsi in tutta Italia e a migliorarmi nel ruolo di istruttore, una volta feci addirittura 100 giorni consecutivi di corsi (sognavo gli esercizi anche la notte, ve lo giuro!).  Insomma, è così che è nata in me una passione per l’aiuto. Aiutare gli altri è diventato il valore fondante che mi ha cambiato la vita.

E’ così che ho iniziato negli anni a studiare tutte le tecniche utilizzate nel mondo oggi e tutto ciò che è stato utilizzato in passato (ho una collezione di libri sulla balbuzie a partire dal 1800). Le persone mi dicono sempre che trovano utile oltre alla competenza, il fatto che si sentono comprese in quanto riesco ad immedesimarmi con i loro vissuti, avendoli provati sulla mia pelle. Questo aspetto fa infatti la differenza: raggiungere in profondità la mia balbuzie mi ha aiutato a sentire la sofferenza che gli altri provano a causa della propria.

aforisma empatia

LA MIA FORMAZIONE

Nel frattempo ho intrapreso con successo la carriera universitaria, mi sono laureato in Chimica industriale, abilitato all’insegnamento, e sono diventato un insegnante di ruolo. Mi sono laureato una seconda volta in Psicologia Clinica presentando un lavoro di tesi proprio sulla balbuzie, dal titolo: “Un metodo diagnostico come misura di appoggio della strategia di trattamento della balbuzie“.

Ho avuto la fortuna di formarmi direttamente dai migliori in Italia e nel mondo.

Ho imparato  ad aiutare chi balbetta dal compianto Prof. Antonio Marrama, un pioniere nel settore della rieducazione della balbuzie, per me un secondo padre. Ho approfondito la Dizione, lo Sviluppo della Voce e la Comunicazione Efficace con Ciro Imparato, doppiatore tv e scrittore di grande carisma, purtroppo scomparso prematuramente. Ho frequentato  il corso di Specializzazione in Disturbi del Linguaggio presso l’Istituto per la Formazione e la Ricerca Applicata (IFRA) di Bologna con il Prof. Giacomo Stella, stimato Neuropsicologo italiano.

Animato da una grande passione ho seguito corsi e seminari direttamente con Louise Hay e Whayne Dyer (due dei più famosi formatori al mondo sulla crescita personale), Albert Bandura (forse il più grande psicologo al mondo, scomparso da poco), Giacomo Rizzolatti (Neuroscienziato che ha scoperto i neuroni specchio).

Ho continuato a seguire la formazione: in Terapia Cognitivo-Comportamentale per l’età evolutiva presso l’Istituto A.T.Beck di Roma e in “Pratica Clinica della Terapia a Seduta Singola (TSS)” con i principali esperti mondiali: Moshe Talmon, Michael F. Hoyt, Jeff Young, Pamela Rycroft, Jessica Schleider, Windy Dryden.

LA MIA ESPERIENZA

In questi 17 anni ho seguito il percorso di oltre 500 persone in tutta Italia, e di questo ringrazio tutte le persone incontrate negli anni perché ognuno ha contribuito alla mia formazione e alla mia passione.

Sono autore della prima guida per insegnanti, distribuita gratuitamente, dal titolo “Se Giovanni balbetta?” che ha avuto l’apprezzamento dell’ ANSAS (Agenzia Nazionale per l’Autonomia scolastica) e del Dipartimento per la Digitalizzazione del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione e del MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) nonché di tutte le riviste e siti scolastici che ne hanno parlato per mesi (La Tecnica della scuola, Educare, L’informatore Scolastico, Orizzonte Scuola, ecc…). Per il momento le informazioni contenute nella guida sono disponibili in breve in questo questo articolo.

La guida ha ottenuto nel 2011 il patrocinio  della Regione Sicilia con questo commento:

Una iniziativa meritevole che riveste una valenza significativa nel processo di miglioramento delle attività socio-scolastiche.

Sono stato ospite della trasmissione radiofonica condotta da Vladimir Luxuria su Radio 101 dove si è parlato del mio innovativo approccio.

Ho fondato il sito Balbuzie News, contenitore di informazione sulla balbuzie con oltre 42 articoli scientifici di cui sono anche autore. Il sito è il più consultato per l’argomento della balbuzie con 270 mila visite e  840 mila pagine sfogliate. Balbuzie News ha anche il forum sulla balbuzie più popolato del web con oltre 2200 utenti.

Ho rilasciato interviste per il Sole 24 Ore, il Corriere della Sera, la rivista della salute Come Stai, per il portale di Vanity Fair Style.it, i quotidiani La Sicilia, il Tempo, il Giornale, ecc.

Sono stato consulente sulle tematiche della balbuzie per il portale della salute di Leonardo ItaliaSalute.it, Salus.it e InformaGiovani Italia.

IL METODO

Wave

I 3 elementi presenti nella balbuzie (suoni, pensieri e azioni) vengono trattati con esercizi pratici scientificamente fondati e basati sull’esperienza di 18 anni di corsi.

LEGGI DI PIU’

I CORSI

Wave

E’ oggi possibile scegliere il modo più congeniale alle proprie esigenze per seguire i corsi sia in presenza (corsi di gruppo o individuali) che a distanza (individuale su skype)

LEGGI DI PIU’

SEI SEMPRE SEGUITO

Wave

Seguire un numero limitato di persone contemporaneamente consente al dott. Galazzo di creare una presenza costante che accompagna il cambiamento in modo unico.

LEGGI DI PIU’